FORGOT YOUR DETAILS?

Il sestiere di Cannaregio e il Ghetto ebraico

L’intero settore nord-occidentale dell’area compresa tra Canal Grande e laguna è occupato da questo sestiere, il cui nome allude forse ai canneti che una volta vi sorgevano. Vi si trovano edifici di carattere popolare accanto a dimore gentilizie con ampi giardini, ed è caratterizzato ancor oggi da un tessuto densamente urbanizzato e popoloso, che, pur lontano dai principali flussi turistici, è ricco di storia e arte. Passeggiando nella zona più a nord si incontra la bella chiesa gotica della Madonna dell’Orto che ospita splendide tele di Jacopo Tintoretto e il tranquillo campo dei Mori circondato dalle effigi di pietra dei mercanti levantini che qui risiedevano nel XII secolo.

Proseguendo lungo i silenziosi canali si arriva al Ghetto, dove la comunità ebraica visse dal 1516 fino alla caduta della Repubblica, quando Napoleone ne aprì definitivamente i cancelli. Nei due campi, tra gli alti edifici, sorgono le sinagoghe canton, tedesca, spagnola, levantina ed italiana. Il piccolo museo offre una collezione di paramenti sacri e codici.

Durata del tour: minimo 2 ore
Ingresso al Museo Ebraico e visita delle sinagoghe a pagamento non inclusi.
Costi accessori: ingressi a chiese e musei

TOP